Orvieto e Civita di Bagno Regio “La Città che muore” – Sabato 26 Marzo 2022

6 Mar, 2022

L‘agenzia Anthos Viaggi organizza per l’università della terza età, Università delle tre età, Perugia una gita ad Orvieto e Civita di Bagno regio “La città che muore” per il giorno 26 Marzo 2022

Le origini di Orvieto risalgono alla civiltà etrusca: i primi insediamenti, sono del IX° secolo a.C. e si localizzarono all’interno delle grotte tufacee ricavate nel massiccio su cui sorge attualmente la città. Dopo essere stata annessa nel III° secolo a.C. ai territori di Roma, Orvieto rimane sotto la sua dominazione fino al declino dell’Impero Romano d’Occidente. Diviene poi libero Comune, e durante le lotte tra Guelfi e Ghibellini, è strenua oppositrice del Barbarossa, rimanendo fedele al Papa. Forte della considerazione dello Stato Pontificio, Orvieto può così prosperare per tutto il Medioevo, raggiungendo l’apice dello sviluppo nel XIII° secolo con la costituzione del Consiglio generale dei 400 e l’elezione del Capitano del Popolo. E’ durante questo periodo che si ebbe un fervido lavoro di costruzione di palazzi ed edifici sacri tra cui spicca il celeberrimo Duomo, risalente al 1263, indubbiamente la testimonianza architettonica più importante della città, con la sua splendida facciata gotica e con la ricchezza delle decorazioni e delle cappelle interne. Nella città antica troviamo poi il Pozzo di San Patrizio, edificato nel 1527 su progetto di Antonio da Sangallo il Giovane, il Palazzo dei Sette del 1300, il Palazzo del Capitano del Popolo (XII° secolo) nel quale si tenevano le riunioni del Consiglio Popolare, le chiese di S. Andrea (XII° secolo), S.Domenico (XIII° secolo), S.Giovenale (XI° secolo), Palazzo Soliano (1262) al cui interno sono ospitati due musei : il Museo dell’Opera del Duomo ed il Museo d’Arte Moderna.

Civita di Bagnoregio  la citta che muore, uno scrigno che contiene 2500 anni di storia. Fondata dagli etruschi ha poi attraversato varie dominazioni e nel Medioevo acquista gran parte della sua straordinaria forma, arricchita poi nel Rinascimento e mantenuta fino a noi. Qui tutto è segno di un tempo che non c’è più, riadattamento e rinascita. Nel suo glorioso passato il centro abitato era più grande. Le frane e i terremoti hanno ridotto l’estensione e nella valle si sono sgretolati palazzi, torri e antiche porte d’ingresso al borgo. Nel periodo di massima magnificienza ce ne erano ben cinque, ne rimane una: Porta Santa Maria detta anche “della Cava”. Oggi unico accesso possibile al paese e posta alla fine del mitico ponte, divenuto simbolo del luogo.Testimonianza della fase etrusca di Civita, è la grotta di San Bonaventura, una tomba a camera etrusca nella quale si dice che San Francesco risanò il piccolo Giovanni Fidanza, che divenne celebre dottore della Chiesa. Altra testimonianza di questo periodo è il cosiddetto “Bucaione”, un profondo tunnel che attraversa ai piedi, con sfogo sulla Valle dei Calanchi, lo sperone di argilla e tufo su cui poggia il borgo.

PROGRAMMA  SABATO 26 MARZO
Partenza alle ore 08:00 da Perugia Parcheggio Borgonovo  in pullman gt. Arrivo ad Orvieto incontro con la guida ed inizio delle visita guidata al Duomo, alla Cappella di San Brizio  e al centro storico della città. Al termine della visita pranzo in ristorante al centro di Orvieto. Nel primo pomeriggio partenza per Civita di Bagno Regio e visita con guida. Alle ore 1800 circa partenza per il rientro a Perugia.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE
gruppo minimo  30  partecipanti  € 75,00 

La quota comprende :
Trasporto in  pullman  gt con autista a disposizione
Parcheggio e ingresso ad Orvieto
Visita di Orvieto  e Civita di Bagno Regio con guida
Pranzo  in ristorante con bevande incluse
Biglietto  d’Ingresso al Duomo di Orvieto e al Museo Opera del Duomo
Assicurazione

La quota non comprende: Tutto quanto non espressamente citato alla voce la quota comprende


IL DUCA DI ORVIETO
Il Duca di Orvieto è l’unico ristorante in città che propone piatti di cucina storica ripresi da vecchie ricette orvietane scomparse e ricette di inizio ‘500 legate ad una storia di Orvieto. Il servizio di sala verrà fatto in costume storico del rinascimento Orvietano.

MENU
Primo  Pinchi (pasta tipica fresca) con ragù ricco
Secondo  Manzo speziato alle erbe aromatiche e funghi porcini.(ricetta del 500 ripresa da un banchetto di una nobile famiglia orvietana. Manzo finemente battuto a coltello e impastato con 30 tipi di erbe aromatiche e cotto successivamente al forno)
Contorno di stagione   Patate al forno
Dolce della casa
Acqua e Vino

OBBLIGATORIO   GREEN  PASS  PER  PARTECIPARE

LE ISCRIZIONI SI  RICEVONO DAL GIORNO  28 FEBBRAIO  FINO AL  GIORNO  10 MARZO PRESSO LA SEGRETERIA DELL’ UNITRE  IN VIA FONTI COPERTE  38/H  VERSANDO  L’INTERA QUOTA

Penalità e rinunce
Per rinuncia dal giorno  15 marzo al momento della partenza verrà trattenuta l’intera quota
Il partecipante al viaggio  può essere sostituito da altra persona  senza alcuna penalità fino al giorno prima della partenza  –  Con l’iscrizione al viaggio, il partecipante accetta le condizioni suindicate

BUON  VIAGGIO CON  L’ UNITRE !!

Organizzazione  tecnica   Anthos Viaggi snc

Università delle tre età UNITRE

Per iscriverti e entrare a far parte del nostro team di volontari o per qualsiasi altra domanda e chiarimento non esitare a contattarci.

Corsi Sede di Perugia

Classi: Ripresa delle attività

Laboratori: Ripresa delle attività

Corsi Sede di Ponte S. Giovanni

Classi: Ripresa delle attività
Laboratori: Ripresa delle attività

Corsi Sede di Castel del Piano

SEDE DIDATTICA DISTACCATA

CASTEL DEL PIANO c/o  APS Tre Torri

 

Sei pronto a partire?

Confida nella nostra esperienza

Translate »
Share This